Per la #earlysession di stasera il batterista Roberto Giaquinto, vincitore dell’Elvin Jones Zildjian Award, ormai da svariati anni newyorkese di adozione, vanta una notevole carriera di performer, che lo ha portato ad esibirsi con alcuni dei musicisti più acclamati della scena jazz internazionale tra cui George Garzone, Chris Cheek, Donny McCaslin, Aaron Parks, Dayna Stephens, Miguel-Atwood Ferguson fra molti, nei maggiori festivals ed importanti manifestazioni nel mondo (Blue Note, Kennedy Center, Birdland, Detroit Jazz Fest, Toronto Jazz fest ecc ). Co-leader del duo Radio Intro (con il pianista israeliano Yakir Arbib), Giaquinto porta questa volta in Europa per la prima volta un progetto nuovo: In Motion Beat, una band che raggruppa musicisti di 5 diversi Paesi, dagli Stati Uniti, ad Israele, Argentina, Italia e Grecia. Dopo l’incontro avvenuto presso il prestigioso Berklee College of Music di Boston, dove Giaquinto ed i suoi bandmates hanno studiato fra il 2010 ed il 2013, crescendo insieme umanamente e musicalmente, il gruppo è rimasto unito in seguito, facendo base a New York e Los Angeles. La band è costituita da alcuni dei più attivi e talentuosi musicisti della scena statunitense, ed i componenti vantano importanti collaborazioni, con giganti quali Herbie Hancock, Wayne Shorter, Erika Badu, Danilo Perez, Terri Lyne Carrington e molti altri.

Il sound del gruppo, dato l’eterogeneo background culturale dei musicisti, è una perfetta rappresentazione del melting pot tipico della grande metropoli di New York, con i suoi colori e le sue sfaccettature sempre in mutamento, le sue strade affollate ed in continuo movimento: un sound tutto nuovo, risultato di un’instancabile e appassionata ricerca in cui il “beat” e l’improvvisazione hanno un ruolo predominante; un mix fra folclore, jazz della tradizione americana e sonorità del jazz più contemporaneo e sperimentale, in cui ogni membro dell’ensemble vi contribuisce condividendo l’esperienza del proprio Paese di origine. In Motion Beat é una connessione fra diverse culture, uno specchio della realtà odierna, uno slancio verso il futuro con una forte consapevolezza del passato. Ritmo, melodia ed armonia vengono approcciati in un modo nuovo, non convenzionale, ma organico, con uno spirito compositivo e improvvisativo che va oltre le barriere di stili e generi.

  • Erin Bentlage - Voce
  • Eleni Arapoglou - Voce
  • Daniel Rotem - Sassofono
  • Mike Bono - Chitarra
  • Christian Li - Pianoforte
  • Jared Henderson - Contrabbasso
  • Roberto Giaquinto - Batteria
Gregory's by the River
Lungotevere Castello
Inizio concerto ore 19.00
€ 20,00 inclusa la prima consumazione
393278263770
I nostri contatti: +39 06 6796386 +39 327 8263770 booking@gregorysjazz.com
vai al programma completo