Mer 12 Apr. 2017 h 22:00

Alice Ricciardi – We hate Singers

"We hate singers" è il nuovo progetto del Mercoledì al Gregory's. Stasera abbiamo l'onore e il piacere di avere con noi Alice Ricciardi.

We hate singers...una provocazione ma nemmeno tanto. Forse siamo stati un pò crudi ma crediamo, come per qualunque altro strumento, che il jazz, quando passa soprattutto per le corde vocali, abbia bisogno di una grandissima capacità tecnica e di un sentimento personale che vadano al di là dei modelli e degli stili e che rendano il senso di un'operazione spesso legata alla riproposizione di grandi classici; meglio quando le due cose coesistono. Dal momento che al Gregory's l'omaggio alle migliori espressioni della storia del jazz non si traduce mai in un'imitazione o, peggio, in un malriuscito tentativo di quella - e questo per il rispetto che nutriamo verso questa musica e verso il suo pubblico - il progetto "We hate singers" vuole essere invece un modo per sottolineare come esistano validi - a volte eccellenti - esempi di strumentisti della voce.

Alice Ricciardi - una delle poche artiste che suona con la voce più che cantare - è ormai, a cominciare dagli USA, una delle artiste italiane più ricercate e apprezzate anche a livello internazionale. Cantante e compositrice, è nata a Milano ed attualmente vive fra Roma e NYC. La musica fa da sempre parte della sua vita, fin da quando all'età di sette anni, frequentando il Conservatorio G.Verdi, intraprende lo studio del violino e del pianoforte. Dal 1995 al 1999 studia canto presso i Civici Corsi di Jazz di Milano diretti da Enrico Intra e Franco Cerri. Successivamente si specializza con la cantante americana Rachel Gould in Italia, e con il leggendario pianista Ran Blake a Boston. Nel 2002 consegue in Francia il diploma europeo “F.N.E.I.J” (Fèdèration Nationale des Ecoles d'Influence Jazz et des Musiques Actuelles). Nel 2005 vince il 2° Premio al Montreux Jazz Festival International Vocal Competition e viene invitata come performer alla IAJE Conference 2006 a New York, esibendosi così all'interno della IAJE e al Dizzy’s Club Jazz at the Lincoln Center. ”COMES LOVE" è il primo lavoro prodotto da Alice Ricciardi, un debutto importante che viene pubblicato nel 2008 per la prestigiosa etichetta Blue Note/EMI. Un disco che trae ispirazione e rende il personale omaggio al Torch Song. L’ultimo album “OPTICS” e’ pubblicato dall’etichetta americana del grande sassofonista Greg Osby, Inner Circle Music, facendo di Alice, ancora una volta, un’artista internazionale. Collabora con alcuni tra i più stimati musicisti italiani ed internazionali: tra gli altri, Pietro Lussu Daniele Tittarelli, Gaetano Partipilo, Dario Deidda, Agus Collective, Marco Valeri, Luca Fattorini, Giovanni Amato, Flavio Boltro, Fabrizio Bosso, Nicola Conte, Gregory Hutchinson, Dezron Douglas, Spike Wilner, Randy Ingram, Greg Osby, e, Logan Richardson. Alice è stata recentemente scelta dal noto pianista e compositore francese Olivier Hutman come interprete per il suo ultimo progetto con musiche da lui composte “Olivier Hutman meets Alice Ricciardi”, registrato in Francia insieme ad alcuni dei più grandi nomi della scena jazz internazionale; Gilad Hekselman, Olivier Temime, Darryl Hall e Gregory Hutchinson. Il disco e’ stato pubblicato a Novembre del 2016 dalla Crystal Records. Si e’ esibita a proprio nome in numerosi Festivals internazionali e club di tutto il mondo.

  • Alice Ricciardi - Voce
  • Pietro Lussu - Pianoforte
  • Francesco Poeti - Chitarra
  • Francesco Ponticelli - Contrabbasso
Cena à la carte a partire dalle 19.30
Inizio concerto ore 22.00
€ 15,00 inclusa la prima consumazione,
per assistere al solo live
Via Gregoriana 54/a - Roma
+39 066796386
+39 3278263770
booking@gregorysjazz.com
I nostri contatti: +39 06 6796386 +39 327 8263770 booking@gregorysjazz.com
vai al programma completo