Duke Jordan

Il 1 aprile 1922 nasce a New York il pianista Irving Sidney “Duke” Jordan.

Il suo nome è legato soprattutto al quintetto. Quando nel jazz si parla di quintetto senza aggiungere altro si parla del quintetto di Charlie parker e della nascita dle bebop. Tra il 1947 e il 1948 Jordan, insieme ad altri giovani musicisti – Miles Davis, Max Roach e Tommy Porter – diede vita alla rivoluzione musicale del 900 sotto la guida di Bird nei club di Harlem.

Nato e cresciuto a New York, pianista istintivo e allo stesso tempo lineare vive il pasaggio dallo swing al bebop da protagonista facendosi notare da molti dei musicisti più influenti dell’epoca a partire da Dizzy Gillespie e Coleman Hawkins, che lo vuole nella sua band. Poi entra a far parte della big band di Roy Eldridge prima di rispondere alla chiamata di Bird, rinunciando a guadagni e popolarità, ma raggiungendo il culmine della sua vicenda artistica (pur non entrando mai nelle grazie di Davis).

Finita l’esperienza con Parker Jordan inizia a suonare con Sonny Stitt, Stan Getz, Gene Ammons prima di tornare – dopo il divorzio con Sheila Jordan – con Parker che nel frattempo aveva “arruolato” Charlie Mingus e poi anche Kenny Clarke. Nel 1954 da solista conquista la fama soprattutto grazie a JorDu che diventerà presto uno standard.


 
Go to Top