Carmen McRae

L’8 aprile 1922 nasce a New York la cantante Carmen Mercedes McRae.

La sua carriera inizia alla Minton’s Playhouse – uno dei club storici della grande mela e culla del bebop – nel 1944 sposa il batterista Kenny Clarke (matrimonio di breve durata) e inizia a collaborare con alcune delle principali big band dell’epoca: da Benny Carter a Count Basie fino a Mercer Ellington. Nel frattempo nuove voci conquistano la ribalta – su tutte Sarah Vaughan, Ella Fitzgeral e Billie Holiday. Per quest’ultima la Mc Rae nutriva una sana e sincera ammirazione “per quel suo modo di visualizzare le canzoni, per quell’ aura che la circondava Billie rappresentava per me, che allora ero solo una giovane piena di speranze, un idolo, il mio alter ego, la mia vera ispirazione” e il loro legame artistico si confermerà più avanti quando la McRae canterà “God bless the child” di Billie Holiday, la quale a sua volta nel 1939 aveva inciso “Dream of life” una delle prime composizioni della McRae. La carriera dell MacRae non è stata all’altezza delle sue qualità – capace di spaziare tra lo scat, il blues, lo swing serratissimo e una grazia unica nell’interpretazione delle ballads. Disse “non voglio cerimonie, non voglio funerali, non voglio fiori. Voglio essere ricordata solo per la mia musica”. Una delle ultime regine del jazz.

This post is also available in: Eng