Prossimamente al Gregory's

Ven 27 mag 2016 ore 22:00

Emanuele Urso SwingSextet

27Emanuele Urso “The King of Swing” è il protagonista e il mattatore dei Venerdì Swing di Roma al Gregory’s Jazz Club. Tra l’omaggio a Benny Goodman e Gene Krupa, Emanuele Urso è un fantastico batterista, un raffinato clarinettista e un direttore d’orchestra eccellente, in grado di ricreare perfettamente, in uno sforzo filologico non comune, le atmosfere della swing era e delle dance hall degli anni 40.

Gli arrangiamenti originali di Benny Goodman, Glenn Miller e Fletcher Henderson sono studiati, e ristudiati e poi riproposti in un concerto dal vivo che prima di essere un vero e proprio show sembra aprire una porta spazio-temporale per rituffarci direttamente nel periodo forse più brillante ed entusiasmante del ‘900.

La sua concezione della musica è totalmente rivolta al Jazz della Swing Era che continua a studiare e omaggiare con un instancabile impegno teso sempre alla ricerca della perfezione con grande professionalità che gli è valso il titolo di “Re dello Swing”.

Sab 28 mag 2016 ore 22:00

FraGia Quartet

FRAGIAIl “FraGia Quartet”, formazione pianoless, nasce da un esperienza già maturata dal sassofonista romano Gianluca Vigliar in questi ultimi anni con il suo Trio, con il quale ha ricevuto diversi premi fino a suonare a New York durante l’Italian Jazz Festival nel 2011; esperienza che è servita a concepire quella che oggi è la scrittura o meglio l’intelaiatura articolata delle melodie e dei paesaggi sonori attraversati dall’attuale band.

Il quartetto è guidato dal sax di Gianluca Vigliar, musicista e compositore poliedrico, che ha riunito due giovani talenti come il trombettista Francesco Fratini e il contrabbassista Luca Fattorini e uno straordinario batterista come Marco Valeri.

La musica di Gianluca tende a creare una sorta di narrazione attraverso una sinergia e una parità tra gli strumenti: un intenso interplay ed una costante tendenza a creare situazioni diverse e mutevoli, e molteplici terreni improvvisativi che danno la possibilità ai solisti di alternarsi alla costruzione di un concerto piacevole e fruibile anche per un orecchio non esperto. La musica del quartetto è caratterizzata dal timbro profondo e molto caldo degli strumenti; le linee dei due fiati s’intrecciano a quelle del basso e creano nei temi un contrappunto interessante che insieme alla scelta ritmica spesso dispara crea una pulsazione incalzante.

Sab 28 mag 2016 ore 23:59

Gregory’s LateNight Session

28La vera novità dell’anno al Gregory’s. Ogni Sabato, dopo il concerto delle 22.00 – proprio ‘round about midnight – una nuova formazione prende posto sul palco per dare inizio alla lunga notte del jazz. La LateNight Session è affidata alla direzione artistica del giovane e talentuoso batterista Francesco Ciniglio che ogni Sabato sceglie i suoi e i vostri compagni di viaggio. A volte succede che gli stessi artisti del “main show” restino a duettare con la formazione d’apertura della session, per una jam che ogni settimana non sappiamo mai dove ci porterà, altre volte abbiamo visto arrivare artisti di fama internazionale o sidemen di grandi formazioni in tour a Roma per puro divertimento dopo una serata di “lavoro”. Una cosa è sicura: la LateNight Session è il nostro modo per dire che il buon jazz dal vivo non ci basta mai!

Dom 29 mag 2016 ore 22:00

Red Pellini Trio

PELLINI-TRIO“A qualcuno piace caldo”. Forse basterebbe questo per parlare del jazz di Fabiano Pellini che non è solo un eccellente musicista, arrangiatore e compositore, ma soprattutto un grande cultore del jazz tradizionale. Dotato di ua notevole impronta swing fa di ogni suo concerto un’occasione per apprezzare lo spirito degli anni della Jazz Era.

Pellini attraversa infatti il periodo che va dagli anni 20 agli anni 40 con una familiarità che gli deriva dallo studio e dalla grande cultura jazzistica – è uno dei massimi esperti di Bix Beiderbecke – e soprattutto dalla capacità di suonare non per eseguire semplicemente dei brani ma prima di tutto per trasmettere al pubblico il carattere di una musica che fa del coinvolgimento e dell’energia la sua cifra stilistica principale.“

31La Gregory’s Jazz Session è il doppio appuntamento del Martedì: primo set concerto, secondo set jam session.

Ogni Martedì il primo set sarà aperto con il concerto di Leonardo Borghi, accompagnato di volta in volta da ritmiche di altissimo livello: verranno eseguite composizioni di Leonardo Borghi e Marco Valeri, arrangiamenti originali delle jazz song americane dei più importanti songwriters, e naturalmente anche favolosi brani dei grandi musicisti della storia del Jazz, composti da chi questa musica l’ha vissuta, suonata, elaborata.

Un incontro settimanale insieme ai migliori musicisti della scena jazzistica, caratterizzato da una costante ricerca, compositiva ed esecutiva, un work in progress a cui musicisti e appassionati non possono mancare! A seguire nel secondo set, Jam Session con numerosi ospiti! La House Band è composta da Leonardo Borghi al pianoforte, al basso e alla batteria si alterneranno ogni martedì musicisti del calibro di Marco Valeri, Vincenzo Florio, Stefano Nunzi, Andrea Nunzi, Marco Loddo, Enrico Morello, Luca Fattorini, Adam Pache… e tanti altri grandi artisti…

03Emanuele Urso “The King of Swing” è il protagonista e il mattatore dei Venerdì Swing di Roma al Gregory’s Jazz Club. Tra l’omaggio a Benny Goodman e Gene Krupa, Emanuele Urso è un fantastico batterista, un raffinato clarinettista e un direttore d’orchestra eccellente, in grado di ricreare perfettamente, in uno sforzo filologico non comune, le atmosfere della swing era e delle dance hall degli anni 40.

Gli arrangiamenti originali di Benny Goodman, Glenn Miller e Fletcher Henderson sono studiati, e ristudiati e poi riproposti in un concerto dal vivo che prima di essere un vero e proprio show sembra aprire una porta spazio-temporale per rituffarci direttamente nel periodo forse più brillante ed entusiasmante del ‘900.

La sua concezione della musica è totalmente rivolta al Jazz della Swing Era che continua a studiare e omaggiare con un instancabile impegno teso sempre alla ricerca della perfezione con grande professionalità che gli è valso il titolo di “Re dello Swing”.

Sab 4 giu 2016 ore 23:59

Gregory’s LateNight Session

04La vera novità dell’anno al Gregory’s. Ogni Sabato, dopo il concerto delle 22.00 – proprio ‘round about midnight – una nuova formazione prende posto sul palco per dare inizio alla lunga notte del jazz.

La LateNight Session è affidata alla direzione artistica del giovane e talentuoso batterista Francesco Ciniglio che ogni Sabato sceglie i suoi e i vostri compagni di viaggio. A volte succede che gli stessi artisti del “main show” restino a duettare con la formazione d’apertura della session, per una jam che ogni settimana non sappiamo mai dove ci porterà, altre volte abbiamo visto arrivare artisti di fama internazionale o sidemen di grandi formazioni in tour a Roma per puro divertimento dopo una serata di “lavoro”.

Una cosa è sicura: la LateNight Session è il nostro modo per dire che il buon jazz dal vivo non ci basta mai!

07La Gregory’s Jazz Session è il doppio appuntamento del Martedì: primo set concerto, secondo set jam session.

Ogni Martedì il primo set sarà aperto con il concerto di Leonardo Borghi, accompagnato di volta in volta da ritmiche di altissimo livello: verranno eseguite composizioni di Leonardo Borghi e Marco Valeri, arrangiamenti originali delle jazz song americane dei più importanti songwriters, e naturalmente anche favolosi brani dei grandi musicisti della storia del Jazz, composti da chi questa musica l’ha vissuta, suonata, elaborata.

Un incontro settimanale insieme ai migliori musicisti della scena jazzistica, caratterizzato da una costante ricerca, compositiva ed esecutiva, un work in progress a cui musicisti e appassionati non possono mancare! A seguire nel secondo set, Jam Session con numerosi ospiti! La House Band è composta da Leonardo Borghi al pianoforte, al basso e alla batteria si alterneranno ogni martedì musicisti del calibro di Marco Valeri, Vincenzo Florio, Stefano Nunzi, Andrea Nunzi, Marco Loddo, Enrico Morello, Luca Fattorini, Adam Pache… e tanti altri grandi artisti…

Gio 9 giu 2016 ore 22:00

Gianluca Figliola Quartet

FIGLIOLAIl chitarrista Gianluca Figliola – che fin da giovanissimo ha smesso presto di essere solo una bella promessa per affermarsi presto come uno dei più originali e innovativi interpreti della chitarra jazz – riunisce Leonardo Corradi all’hammond e Pietro Lussu al piano – ossia il meglio in circolazione oggi in Italia e non solo nei rispettivi strumenti – e la ciliegina sulla torta: Marco Valeri alla batteria.

Due set e due ore circa di jazz dal vivo piene di interplay, doti improvvisatore eccezionali e soprattutto la capacità di suonare il jazz per farvelo arrivare dritto al cuore, tra standard, composizioni e arrangiamenti originali, per dar seguito alle parole dello stesso Figliola: “Ciò che più mi sta a cuore è emozionare chi ascolta i miei brani, far sì che sia avvolto dall’ anima blues che lega i miei componimenti e li rende misteriosi, spirituali.”

10Emanuele Urso “The King of Swing” è il protagonista e il mattatore dei Venerdì Swing di Roma al Gregory’s Jazz Club. Tra l’omaggio a Benny Goodman e Gene Krupa, Emanuele Urso è un fantastico batterista, un raffinato clarinettista e un direttore d’orchestra eccellente, in grado di ricreare perfettamente, in uno sforzo filologico non comune, le atmosfere della swing era e delle dance hall degli anni 40.

Gli arrangiamenti originali di Benny Goodman, Glenn Miller e Fletcher Henderson sono studiati, e ristudiati e poi riproposti in un concerto dal vivo che prima di essere un vero e proprio show sembra aprire una porta spazio-temporale per rituffarci direttamente nel periodo forse più brillante ed entusiasmante del ‘900.

La sua concezione della musica è totalmente rivolta al Jazz della Swing Era che continua a studiare e omaggiare con un instancabile impegno teso sempre alla ricerca della perfezione con grande professionalità che gli è valso il titolo di “Re dello Swing”.

Sab 11 giu 2016 ore 23:59

Gregory’s LateNight Session

11La vera novità dell’anno al Gregory’s. Ogni Sabato, dopo il concerto delle 22.00 – proprio ‘round about midnight – una nuova formazione prende posto sul palco per dare inizio alla lunga notte del jazz.

La LateNight Session è affidata alla direzione artistica del giovane e talentuoso batterista Francesco Ciniglio che ogni Sabato sceglie i suoi e i vostri compagni di viaggio. A volte succede che gli stessi artisti del “main show” restino a duettare con la formazione d’apertura della session, per una jam che ogni settimana non sappiamo mai dove ci porterà, altre volte abbiamo visto arrivare artisti di fama internazionale o sidemen di grandi formazioni in tour a Roma per puro divertimento dopo una serata di “lavoro”.

Una cosa è sicura: la LateNight Session è il nostro modo per dire che il buon jazz dal vivo non ci basta mai!

14La Gregory’s Jazz Session è il doppio appuntamento del Martedì: primo set concerto, secondo set jam session.

Ogni Martedì il primo set sarà aperto con il concerto di Leonardo Borghi, accompagnato di volta in volta da ritmiche di altissimo livello: verranno eseguite composizioni di Leonardo Borghi e Marco Valeri, arrangiamenti originali delle jazz song americane dei più importanti songwriters, e naturalmente anche favolosi brani dei grandi musicisti della storia del Jazz, composti da chi questa musica l’ha vissuta, suonata, elaborata.

Un incontro settimanale insieme ai migliori musicisti della scena jazzistica, caratterizzato da una costante ricerca, compositiva ed esecutiva, un work in progress a cui musicisti e appassionati non possono mancare! A seguire nel secondo set, Jam Session con numerosi ospiti! La House Band è composta da Leonardo Borghi al pianoforte, al basso e alla batteria si alterneranno ogni martedì musicisti del calibro di Marco Valeri, Vincenzo Florio, Stefano Nunzi, Andrea Nunzi, Marco Loddo, Enrico Morello, Luca Fattorini, Adam Pache… e tanti altri grandi artisti…

17Emanuele Urso “The King of Swing” è il protagonista e il mattatore dei Venerdì Swing di Roma al Gregory’s Jazz Club. Tra l’omaggio a Benny Goodman e Gene Krupa, Emanuele Urso è un fantastico batterista, un raffinato clarinettista e un direttore d’orchestra eccellente, in grado di ricreare perfettamente, in uno sforzo filologico non comune, le atmosfere della swing era e delle dance hall degli anni 40.

Gli arrangiamenti originali di Benny Goodman, Glenn Miller e Fletcher Henderson sono studiati, e ristudiati e poi riproposti in un concerto dal vivo che prima di essere un vero e proprio show sembra aprire una porta spazio-temporale per rituffarci direttamente nel periodo forse più brillante ed entusiasmante del ‘900.

La sua concezione della musica è totalmente rivolta al Jazz della Swing Era che continua a studiare e omaggiare con un instancabile impegno teso sempre alla ricerca della perfezione con grande professionalità che gli è valso il titolo di “Re dello Swing”.

Sab 18 giu 2016 ore 23:59

Gregory’s LateNight Session

18La vera novità dell’anno al Gregory’s. Ogni Sabato, dopo il concerto delle 22.00 – proprio ‘round about midnight – una nuova formazione prende posto sul palco per dare inizio alla lunga notte del jazz.

La LateNight Session è affidata alla direzione artistica del giovane e talentuoso batterista Francesco Ciniglio che ogni Sabato sceglie i suoi e i vostri compagni di viaggio. A volte succede che gli stessi artisti del “main show” restino a duettare con la formazione d’apertura della session, per una jam che ogni settimana non sappiamo mai dove ci porterà, altre volte abbiamo visto arrivare artisti di fama internazionale o sidemen di grandi formazioni in tour a Roma per puro divertimento dopo una serata di “lavoro”.

Una cosa è sicura: la LateNight Session è il nostro modo per dire che il buon jazz dal vivo non ci basta mai!

21La Gregory’s Jazz Session è il doppio appuntamento del Martedì: primo set concerto, secondo set jam session.

Ogni Martedì il primo set sarà aperto con il concerto di Leonardo Borghi, accompagnato di volta in volta da ritmiche di altissimo livello: verranno eseguite composizioni di Leonardo Borghi e Marco Valeri, arrangiamenti originali delle jazz song americane dei più importanti songwriters, e naturalmente anche favolosi brani dei grandi musicisti della storia del Jazz, composti da chi questa musica l’ha vissuta, suonata, elaborata.

Un incontro settimanale insieme ai migliori musicisti della scena jazzistica, caratterizzato da una costante ricerca, compositiva ed esecutiva, un work in progress a cui musicisti e appassionati non possono mancare! A seguire nel secondo set, Jam Session con numerosi ospiti! La House Band è composta da Leonardo Borghi al pianoforte, al basso e alla batteria si alterneranno ogni martedì musicisti del calibro di Marco Valeri, Vincenzo Florio, Stefano Nunzi, Andrea Nunzi, Marco Loddo, Enrico Morello, Luca Fattorini, Adam Pache… e tanti altri grandi artisti…

24Emanuele Urso “The King of Swing” è il protagonista e il mattatore dei Venerdì Swing di Roma al Gregory’s Jazz Club. Tra l’omaggio a Benny Goodman e Gene Krupa, Emanuele Urso è un fantastico batterista, un raffinato clarinettista e un direttore d’orchestra eccellente, in grado di ricreare perfettamente, in uno sforzo filologico non comune, le atmosfere della swing era e delle dance hall degli anni 40.

Gli arrangiamenti originali di Benny Goodman, Glenn Miller e Fletcher Henderson sono studiati, e ristudiati e poi riproposti in un concerto dal vivo che prima di essere un vero e proprio show sembra aprire una porta spazio-temporale per rituffarci direttamente nel periodo forse più brillante ed entusiasmante del ‘900.

La sua concezione della musica è totalmente rivolta al Jazz della Swing Era che continua a studiare e omaggiare con un instancabile impegno teso sempre alla ricerca della perfezione con grande professionalità che gli è valso il titolo di “Re dello Swing”.

Sab 25 giu 2016 ore 23:59

Gregory’s LateNight Session

25La vera novità dell’anno al Gregory’s. Ogni Sabato, dopo il concerto delle 22.00 – proprio ‘round about midnight – una nuova formazione prende posto sul palco per dare inizio alla lunga notte del jazz.

La LateNight Session è affidata alla direzione artistica del giovane e talentuoso batterista Francesco Ciniglio che ogni Sabato sceglie i suoi e i vostri compagni di viaggio. A volte succede che gli stessi artisti del “main show” restino a duettare con la formazione d’apertura della session, per una jam che ogni settimana non sappiamo mai dove ci porterà, altre volte abbiamo visto arrivare artisti di fama internazionale o sidemen di grandi formazioni in tour a Roma per puro divertimento dopo una serata di “lavoro”.

Una cosa è sicura: la LateNight Session è il nostro modo per dire che il buon jazz dal vivo non ci basta mai!

28La Gregory’s Jazz Session è il doppio appuntamento del Martedì: primo set concerto, secondo set jam session.

Ogni Martedì il primo set sarà aperto con il concerto di Leonardo Borghi, accompagnato di volta in volta da ritmiche di altissimo livello: verranno eseguite composizioni di Leonardo Borghi e Marco Valeri, arrangiamenti originali delle jazz song americane dei più importanti songwriters, e naturalmente anche favolosi brani dei grandi musicisti della storia del Jazz, composti da chi questa musica l’ha vissuta, suonata, elaborata.

Un incontro settimanale insieme ai migliori musicisti della scena jazzistica, caratterizzato da una costante ricerca, compositiva ed esecutiva, un work in progress a cui musicisti e appassionati non possono mancare! A seguire nel secondo set, Jam Session con numerosi ospiti! La House Band è composta da Leonardo Borghi al pianoforte, al basso e alla batteria si alterneranno ogni martedì musicisti del calibro di Marco Valeri, Vincenzo Florio, Stefano Nunzi, Andrea Nunzi, Marco Loddo, Enrico Morello, Luca Fattorini, Adam Pache… e tanti altri grandi artisti…